business.jpg
FPSS slide image

Edward De Bono

leading authority on Creative Thinking - Inventor of Lateral Thinking

Read more...
FPSS slide image

Robert S. Kaplan

creator of the Balanced Scorecard

Read more...
FPSS slide image

Phil Kotler

world leading marketing authority

Read more...
FPSS slide image

Michael Spendolini

the inventor of Benchmarking

Read more...
FPSS slide image

Michael Jacobides

strategic & international management expert

Read more...
FPSS slide image

Donald Sull

strategic agility in unpredictable markets

Read more...
FPSS slide image

Isaac Getz

innovation: the value of small ideas

Read more...
FPSS slide image

Roger Hallowell

service management expert

Read more...
FPSS slide image

Raphael Cohen

expert on innovation & entrepreneurship

Read more...
FPSS slide image

Gary Becker

Economics Nobel Laureate 1992

Read more...

La Nostra Mission

Introduzione delle migliori prassi internazionali di Management, Economia, Finanza.
Sviluppo di idee innovative, metodologie e strumenti di gestione per aiutare le imprese a sviluppare la propria cultura aziendale.
AKERLOF, GEORGE Stampa E-mail

 
George Akerlof's Mug ShotPremio Nobel per l'Economia 2001
Professore di Economia, Dipartimento di Economia, University of California, Berkeley, USA


co-motivazione del premio:

per l'analisi dei mercati con informazione asimmetrica

 

 
Topics principali:

Experimental Social Sciences: comportamento decisionale individuale, comportamento strategico di gruppo, struttura delle istituzioni e dei mercati e effetti sul welfare.

“Animal Spirits”- Come la psiche umana influisce sull’economia.

Equilibrio tra politica dello stato e dinamiche del libero mercato. Crisi finanziaria globale: analisi e previsioni

 

 
Profilo professionale: George Akerlof è Professore di Economia all’ University of California, Berkeley dal 1980. Fra i suoi tanti incarichi, è stato Senior Fellow alla Brookings Institution e Professore alla London School of Economics. La sua ricerca ha incluso anche altre discipline, quali psicologia, antropologia e sociologia, inoltre ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’ economia comportamentale. Nel 2001 è stato nominato co-vincitore del Premio Nobel per l’Economia insieme a A. Michael Spence e Joseph Stiglitz. Il suo lavoro più importante è “The Market for Lemons: Quality Uncertainty and the Market Mechanism”, pubblicato nel 1970, in cui evidenzia le asimmetrie informative come cause del mal funzionamento del mercato. Un esempio di questo circolo vizioso è il mercato delle macchine usate: i venditori, che dispongono di maggiori informazioni sulla macchina, preferiscono non mettere in vendita le macchine migliori e l’acquirente risponde riducendo il prezzo che è disposto a pagare, il che provoca da parte del venditore una riduzione ulteriore della qualità delle macchine messe in vendita . Akerlof è anche stato uno dei pionieri nell’avvicinare la sociologia e la psicologia agli studi della macro-economia, come dimostra nel suo ultimo libro, pubblicato insieme a Robert Shiller “Animal Spirits: How Human Psychology Drives the Economy and Why It Matters for Global Capitalism”. Tra i vari incarichi che ha ricoperto, Akerlof è stato Senior Adviser del Brookings Panel on Economic Activity, membro del Executive Committee dell’ Economic Growth Program del Canadian Institute for Advanced Research, Fellow dell’ Institute for Policy Reform, e ricercatore associate del National Bureau of Economic Research. Professor Akerlof è membro di numerosi comitati scientifici e scrive sulle più importanti riviste specialistiche, tra cui “American Economic Review” e “Quarternaly Journal of Economics”.
 

 

Profilo accademico:
  • B.A.,Yale University., 1962 B.A.,Yale University., 1962
 
  • Ph.D., Massachusetts Institute of Technology,1966
   

 

 

Principali pubblicazioni:
  • George A. Akerlof and Robert J. Shiller, 2009. "Animal Spirits: How Human Psychology Drives the Economy, and Why It Matters for Global Capitalism", Princeton University Press.
 
  • George A. Akerlof and Rachel E. Kranton, 2010.  Identity Economics.  Princeton University Press