business.jpg

La Nostra Mission

Introduzione delle migliori prassi internazionali di Management, Economia, Finanza.
Sviluppo di idee innovative, metodologie e strumenti di gestione per aiutare le imprese a sviluppare la propria cultura aziendale.
BEN-SHAHAR, TAL Stampa E-mail

 
Tal Ben-Shahar's Mug ShotDocente di Psicologia presso le Università di Harvard (USA) e di Herzliya (Israele)

Ambiti Principali:

  • Leadership, psicologia positiva, felicità, autostima, etica.
  • Felicità: I segreti per una gioia quotidiana e un continuo appagamento
  • Psicologia positiva per tempi difficili di crisi
  • Guidare con impatto: Strategie di successo
  • Superare il Perfezionismo: permettersi di essere “umani”
  • Psicologia positiva: L'arte della felicità
  • La psicologia del successo: il potere delle convinzioni
 

 
Profilo Professionale: Tal Ben Shahar è scrittore e conferenziere, nonchè paladino della Positive Psycology e docente fra i più seguiti nei corsi tenuti ad Harvard su "Psicologia Positiva" e "La Psicologia della Leadership", con un totale di oltre 1.400 studenti.

Ha conseguito la laurea in Filosofia e Psicologia e il dottorato in Organizational Behaviour ad Harvard.

Tal opera come consulente in tutto il mondo per gli executive delle multinazionali e per le aziende Fortune 500. Gli argomenti di cui tratta includono leadership, educazione, etica, felicità, autostima, capacità di recupero, definizione degli obiettivi e consapevolezza.

È autore del best seller internazionale “La felicità in tasca” che è stato tradotto in 25 lingue.

Tal sostiene che, senza dimenticare i punti deboli, ci si debba in prima battuta concentrare sui punti di forza, sia a livello individuale sia a livello aziendale. Questo in azienda serve a creare le migliori condizioni per far crescere e coltivare i nuovi talenti e farli rendere al meglio in ogni ruolo nell’ambito dell’azienda. Tal utilizza immagini molto efficaci per rendere questo concetto: “il manager deve essere come un giardiniere nel coltivare e crescere i talenti”.

In tempi di crisi come oggi, difficili per tanti settori e dove le prospettive di ripresa non sono immediate, la scelta di focalizzarsi sul ruolo della leadership diventa ancora più importante.